Ventennale del progetto teatrale “Le vie dei Festival”

Le vie dei Festival festeggia il suo ventennale e lo fa narrando la propria storia, sera dopo sera grazie alla saggia mano di alcuni degli interpreti che hanno preso parte a questo progetto teatrale.

Tony Laudadio in scena con Enrico Ianniello fino al 27 ottobre 2013 al Teatro Due ha firmato l’anteprima dell’evento che continuerà al Teatro Vascello dal 28 ottobre al 10 novembre 2013; al Teatro Due dal 5 al 24 novembre 2013; all’Istituto di Studi Pirandelliani e sul Teatro Contemporaneo il 22 e il 29 novembre 2013 con il progetto I Venerdì di Pirandello; con il Progetto Stanze – Esperienze di teatro d’appartamento, in case private dal 16 novembre al 1° dicembre 2013.
Purtroppo lo stampo “festival dei festival” che aveva assunto la kermesse non si è potuto conservare a causa del taglio dei fondi che si sono abbattuti sull’evento.
Comunque l’intero progetto è stato reso possibile grazie alla generosità di artisti e collaboratori che ha consentito lo svolgimento dell’edizione 2013 diretta da Natalia Di Iorio e realizzata dall’Associazione Cadmo con il contributo dell’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale e del MiBac (ministero Beni e Attività Culturali).
Presenza importante che ha inaugurato il festival è stata quella dell’attore Toni Servillo con “Toni Servillo legge Napoli”, un “girovagare” nella città partenopea grazie alle parole di Salvatore Di Giacomo, Raffaele Viviani,Eduardo De Filippo e Antonio De Curtis, fino a giungere alla voce di Maurizio De Giovanni e Giuseppe Montesano, Mimmo Borrelli, Enzo Moscato.
Numerosi gli ospiti intervenuti tra cui ricordiamo: Fabrizio Gifuni con la sua Lezione/spettacolo su Gadda; la Compagnia Scimone Sframeli, che riporta “Nunzio” alle Vie dei Festival a distanza di vent’anni dall’ottimo esordio e dopo numerose repliche (più di mille) in tutto il mondo.
Gradito ritorno quello di Sandro Lombardi con i “Tre Lai” di Giovanni Testori e le esibizioni del Circus Klezmer della compagnia spagnola Aire Aire di Barcellona.
Partecipazione del Maestro Nicola Piovani insieme a Carlo Cecchi.
Due spettacoli incentrati sui ragazzi che hanno fatto il pieno negli anni di premi e riconoscimenti nazionali e internazionali.
Prevista la proiezione del film 1993 – ricordo di Antonio Neiwiller , per rendere omaggio all’autore a vent’anni dalla scomparsa.
Grazie al gemellaggio con il festival milanese Stanze la forma teatrale si sradica dall’immobilismo per muoversi dinamicamente verso le case private, mediante la rappresentazione di tre diversi spettacoli.
Per maggiori informazioni consultare il portale www.leviedeifestival.it oppure chiamare il 06.5898031 Teatro Vascello, Via Giacinto Carini, 78
 
di Ashok Bulgarini

Leave a Reply