Telecomunicazioni, nuove norme a tutela del consumatore

Un’importante revisione delle norme comunitarie in materia di telecomunicazioni, che rafforzerà i diritti degli utenti telefonici e degli internauti e rilancerà la concorrenza tra le società di telecomunicazioni, sarà sottoposta alla votazione finale in Aula il 24 novembre.

Le nuove norme, che entreranno in vigore a metà del 2011, serviranno a rafforzare i diritti dei consumatori, a salvaguardare l’accesso a Internet, a proteggere i dati, a rilanciare la concorrenza e a modernizzare l’uso dello spettro radio.  Ecco i punti principali: garanzie sull’accesso a Internet; armonizzazione della gestione dello spettro radio in tutta l’UE, soprattutto in vista del passaggio dalla televisione analogica a quella digitale entro il 2012; cooperazione tra le autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni degli Stati membri; possibilità di ricorrere alla “separazione funzionale”, un insieme di norme che impone agli operatori dominanti di separare la loro infrastruttura di rete dalle entità commerciali che offrono servizi basati su tale infrastruttura. Per quel che riguarda i diritti ai cittadini e consumatori invece la direttiva mira a: migliorare i diritti dei consumatori, per esempio consentendo agli utenti di trasferire il loro numero di telefono cellulare entro un giorno lavorativo in caso di cambiamento di gestore; rafforzare la protezione dei dati personali e della vita privata, per esempio, richieden! do l’ ;autorizzazione dell’utente per l’uso dei “cookies”.

Leave a Reply