Taglio IMU e TASI nella #Legge di Stabilità 2016

Il Consiglio dei Ministri del 15 ottobre 2015 ha approvato il disegno di Legge di Stabilità 2016.
Per ora si tratta solo di un disegno di legge che chiaramente viene trasmesso alle Camere allo scopo di seguire il normale iter parlamentare che porterà successivamente all’approvazione definitiva del medesimo con la possibilità che ne subisca modifiche.
Diverse le novità previste sia sul fronte #fiscale che del #lavoro interessando, quindi, sia i privavi che le imprese.
Non a caso i primi provvedimenti a cui mira il #Governo e che intende approvare riguardano l’IMU e la TASI.
Per quanto riguarda l’IMU, è stata prevista nel disegno di legge l’abolizione dell’imposta sull’abitazione principale, compresa quella sulle case di lusso adibite ad abitazione principale, nonché sui terreni agricoli (in questo caso vi sono delle modifiche importanti sulle norme già a suo tempo introdotte). Altra importante novità prevista è l’abolizione dell’imposta sui c.d. macchinari imbullonati tramite una procedura particolare che li esclude dal novero della rendita catastale.
Per la TASI le modifiche previste riguardano l’abolizione della stessa imposta nel caso in cui l’immobile sia stato destinato dal proprietario ad abitazione principale per sé e la propria famiglia oppure nel caso in cui un immobile affittato dal proprietario sia destinato dall’inquilino (possessore) ad abitazione principale per sé e per i propria famiglia.

di Donatella Carriera

 

Leave a Reply