Relazione annuale 2015 sullo stato dei servizi pubblici locali e sull’attività svolta

Si è svolta in data 3 dicembre la conferenza annuale dei servizi pubblici relativi al 2015. Tra i moltissimi dati venuti fuori vogliamo dedicare particolare attenzione alla percezione della pulizia della città di Roma da parte dei suoi cittadini. Mediamente, solo un intervistato su tre si dichiara molto o abbastanza soddisfatto della pulizia della città (33%), con una netta prevalenza di giudizi tiepidi. È interessante constatare come il giudizio dei cittadini sulla pulizia della propria zona è superiore a quello sulla pulizia della città in generale.
La distinzione fra ‘”pulizia della città” e “servizio di pulizia della città”, anche se può non sembrare rilevante, assume invece una connotazione importante quando si associano i risultati delle due diverse domande alla responsabilità attribuita dagli intervistati per il livello di pulizia della città. Infatti, come si vedrà più avanti, tale responsabilità viene attribuita in massima parte (e in misura crescente negli anni) ai cittadini stessi e non solo all’azienda che eroga il servizio. In questo senso va quindi letto il doppio risultato che vede l’apprezzamento del “servizio” crescere fra il 2008 e il 2011 dal 32% al 47% (Indagini sulla qualità della vita e dei servizi pubblici locali a Roma), mentre la soddisfazione per la pulizia della città nello stesso periodo scende da circa il 50% al 33%.
Secondo gli ultimi monitoraggi, l’indicatore sulla pulizia delle strade è vicino all’obiettivo di qualità erogata da Contratto di servizio.
Questa discrepanza fra obiettivi di qualità erogata e percezione dei cittadini è un segnale che sia la descrizione dei livelli di qualità associati all’indicatore, sia gli stessi obiettivi contrattuali non sono pienamente adeguati rispetto alle aspettative della popolazione e, avvicinandosi la data del rinnovo del contratto di servizio, è necessario e opportuno tenerne conto.
In conclusione possiamo affermare che gli attuali obiettivi contrattuali di qualità erogata sulla pulizia non corrispondono alle aspettative della popolazione.

Di Valerio Bocci

Leave a Reply