Prevenzione dall’invecchiamento: studio Europeo Italia in vetta

Sono undici le nazioni che vedono protagonisti 1500 pazienti coinvolti nello studio del progetto “Sprintt” (Sarcopenia and physical frailty in older people: multi-componenT treatment strategies, Studio clinico Europeo per la prevenzione all’invecchiamento).
In Italia sono 12 milioni di sessantacinquenni che soffrono di patologie croniche e che usano una grande quantità di farmaci. “Molti anziani – spiega Giuseppe Paolisso, presidente della Società italiana di gerontologia e geriatria (Sigg) – assumono fino a 8 principi attivi al giorno e nell’85% dei casi, stando ai dati dello studio Arno Cineca, la sarcopenia, o perdita di massa muscolare, e la fragilità sono eventi inevitabili”.
Questo progetto europeo definito Sprintt (Sarcopenia and physical frailty in older people: multi-component treatment strategies) è il frutto di un’idea creata da un gruppo di ricercatori europei alla guida di ricercatori italiani. Le risorse economiche sono state stanziate dall’Imi (Innovative medicines initiative), promossa dalla Direzione generale ricerca della Commissione Europea in collaborazione con la Federazione europea delle associazioni e delle industrie farmaceutiche (Efpia).
Il trial clinico consiste in esercizi fisici con una dieta dettata da adeguata nutrizione e ausili tecnologici che aiutano nelle disabilità. Due gruppi: il primo da 750 soggetti che eseguono 45 minuti di esercizio fisico per tre volte alla settimana. Il secondo gruppo, ugualmente composto da 750 soggetti, ha il ruolo di gruppo di controllo al quale vengono forniti consigli utili sul corretto stile di vita e la prevenzione da disturbi motori degli arti superiori.
La ricerca si svolge nell’arco di due anni dove l’equipe di ricercatori misura le condizioni fisiche dei partecipanti di entrambi i gruppi controllando la capacità di deambulare, camminare e effettuare spostamenti autonomi. I risultati di tale ricerca saranno presentati all’Agenzia Europea dei Medicinali (Ema). Questo è l’esempio ecologico di “ prevenire è meglio che curare”

di Sofia Diana

Leave a Reply