Presentato il XII Rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano

Il 16 dicembre l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ha presentato la XII edizione del Rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano (RAU). Realizzato dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) è un punto di riferimento per gli esperti ambientali grazie alle analisi ed alle valutazioni proposte. Il tutto è comprensibile anche a lettori non esperti per sensibilizzarli alle buone pratiche nel rispetto dell’ambiente.
“È indispensabile saper agire contemporaneamente a tutti i livelli di governo: dagli accordi internazionali sino alle politiche locali dei singoli Comuni in grado, attraverso azioni concrete, di sostanziarne i risultati”, come riportato nel capitolo X.
L’edizione presentata propone degli indicatori fondamentali per l’analisi della qualità ambientale delle città e per la valutazione della qualità della vita nelle aree urbane italiane per tutti i 116 capoluoghi di provincia italiani.
Molti degli aspetti presi in considerazione sono strettamente connessi alle politiche di gestione del territorio, agli stili di vita della popolazione e possono essere considerati spesso come effetti indesiderati delle attività umane, come riportato nel capitolo X del Rapporto.
I 10 capitoli del Rapporto sono suddivisi per temi di interesse ambientale appositamente studiati per le città: fattori sociali ed economici, suolo e territorio, infrastrutture verdi, acqua, qualità dell’aria, rifiuti, attività industriali in ambito urbano, trasporti e mobilità, esposizione all’inquinamento elettromagnetico ed acustico, azioni e strumenti per la sostenibilità locale.
Quindi il rapporto, non solo analizza minuziosamente ogni fattispecie urbana, ma riesce a fornire anche soluzioni per la sostenibilità locale.
I cambiamenti che le città stanno affrontando vanno letti in chiave d’insieme affinché si possano dare soluzioni rapide e tempestive all’impatto che le aree urbane hanno sugli ecosistemi.

Fonte: Agenzia Regionale Protezione Ambiente del Lazio

Di Francesco Maiolo

Leave a Reply