Nuova inchiesta per il Comune di Roma: come si muoverà stavolta la Raggi?

 

Nel Comune di Roma si apre una nuova inchiesta che punta nuovamente i riflettori sulla giunta Raggi. È il caso dell’architetto Vittoria Crisostomi che si occupa della gestione dei finanziamenti pubblici per la riqualificazione urbana in Campidoglio, coinvolta in un’inchiesta su un’importante lottizzazione in zona Laurentina.

Attualmente oltre al caso Muraro che, certamente, non ha portato serenità nel M5S, si aggiunge il caso della dirigente Crisostomi, sul quale i membri del Movimento dovranno fare chiarezza.
Secondo un post della Raggi su Facebook, la dirigente Crisostomi non farebbe parte dello staff del Sindaco, ma sarebbe una dipendente comunale che avrebbe fatto richiesta di nuovo incarico alla stessa amministrazione comunale, dichiarando di non aver carichi pendenti.
La dirigente avrebbe avuto altri incarichi dal Commissario straordinario Tronca nel 2015 e sarebbe rimasta nella struttura dove era stata collocata.
Comunque il Sindaco di Roma affronterà il problema puntando alla chiarezza: sono già state avviate indagini interne e sarà revocata la delega alla dirigente.
Si deve certamente capire il motivo per il quale l’architetto Crisostomi avrebbe dichiarato il falso prima di ricorrere agli strumenti giudiziari e disciplinari del caso, come ricordato dal Sindaco Raggi.

Di Francesco Maiolo

Leave a Reply