Martedì al via a Bari il “1° Meeting mondiale dei giovani”

…..”Ci sono tanti modi per cambiare il mondo, trova i tuoi. Lessi questa citazione nella metro londinese, è sempre rimasta con me e da allora penso a come posso cambiare il mondo io”……..

…..”Credo che la nostra generazione sarà quella che riporterà l’uomo in equilibrio con la terra”…..
……”Penso ci sia bisogno di novità e che debbano partire dal basso ovvero da noi giovani e vorrei mettermi in gioco”….
…..”Ritengo che noi giovani abbiamo tutti i numeri necessari per riuscire a cambiare veramente le cose, penso che partendo da piccole azioni quotidiane si possa arrivare in alto”……
…..”Voglio lavorare affinchè qualcosa in questo mondo cambi”……..
……….”E’ fondamentale impegnarsi per provare a cambiare ciò che nella società non piace. Siamo noi giovani che abbiamo la forza e la possibilità di agire, abbiamo tutte le carte in regola per costruire il nostro futuro”….
…..”Penso che nel mio paese e nel mondo  sia necessaria una politica nuova, quella dei giovani”…..
Sono alcune delle nostre voci: oltre 3.700 giovani di età compresa tra i diciotto e i trent’anni, provenienti da 163 stati sovrani in rappresentanza di una popolazione di 6,3 miliardi di persone che, a partire dallo scorso 18 novembre, abbiamo inoltrato richiesta di adesione attraverso il sito www.nimociv.org al “1° Meeting mondiale dei giovani per un futuro sostenibile” che si svolgerà a Bari, presso la Fiera del Levante il 19, 20 e 21 gennaio 2010 e che darà il via al progetto NMC (dall’esperanto Ni, mondlokaj civitanoj /Noi cittadini globali-locali).
Tra di noi sono stati selezionati i 500 “delegati” e i 1.000 “partecipanti” che si confronteranno con i 100 “decisori” su cinque aree tematiche: Cittadinanza, Istruzione, Ambiente, Occupazione ed Economia, Diritti Umani e Sviluppo.
 NMC è il primo tentativo in assoluto di raccogliere, attorno ad un obiettivo comune, i giovani, le principali organizzazioni internazionali, i decisori politici ed istituzionali in primo luogo dei governi locali, i media e i centri di conoscenza. E’ un progetto che l’Italia propone al mondo e che chiama a raccolta tutte le energie intellettuali, economiche, organizzative ed emotive che il nostro paese è capace di mobilitare.  Il progetto internazionale NMC, di cui sono direttori Luca Bergamo e Mauro Rotelli, nasce per offrire un punto d’incontro e di organizzazione a tutti coloro che nel mondo vogliono orientare il corso degli eventi verso un futuro dignitoso e sostenibile. Con il Meeting di gennaio, interamente accessibile anche in rete (www.nimociv.org), prenderà il via un percorso concepito per durare nel tempo e per essere costruito dalla partecipazione delle persone.
Saranno il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni e il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola martedì a dare il via all’iniziativa, che ha ricevuto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Camera dei Deputati, è promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Ministero della Gioventù, la Regione Puglia e l’Agenzia Nazionale per i Giovani. Hanno contribuito alla concezione di NMC oltre trenta organizzazioni di tutto il mondo tra cui: il Banco Interamericano dello Sviluppo, l’Organizzazione Mondiale del Lavoro, l’UNESCO, UN-HABITAT, la Campagna per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio – UNDP, la UCLG e la Banca Mondiale
……”Vorrei mettere a disposizione le mie conoscenze e le mie capacità per il successo del Meeting”..……
…”Il Meeting è l’opportunità perfetta per avviare il cambiamento del mondo”………..
…..”Il Meeting darà la possibilità di esprimersi ad ogni giovane proveniente da ogni parte del mondo”….
Noi vogliamo cambiare……Sei con noi?

Leave a Reply