L’Ue regolarizza le emissioni

I 28 Stati membri dell’Europa hanno approvato delle nuove regole che impongono dei sani limiti alle emissioni degli impianti di combustione: si tratta soprattutto di sistemi addetti al riscaldamento o al raffreddamento di grandi edifici o condomini.
I rappresentanti europei si sono accordati per imporre tetti massimi alle emissioni di particolato, anidride solforosa e biossido di azoto. Per gli impianti più grandi le regole saranno valide dal 2025 mentre per le industrie più piccole dal 2030.
Ma la battaglia non è finita perché la direttiva deve ora passare al vaglio dell’Europarlamento, prima del sigillo finale da parte del Consiglio Ue; un piccolo passo, ma decisivo perché fatto nella direzione giusta, l’unica direzione possibile.

di Valerio Bocci

Leave a Reply