Lie to me

Un tempo si era soliti dire “ti si legge in faccia”, attualmente invece…
…sembrerebbe che non siamo più in grado di carpire le espressioni non verbali delle persone intorno a noi e delle sei emozioni di base felicità, tristezza, paura, rabbia, sorpresa e disgusto, si è passati a quattro perché paura e sorpresa oggi si confondono fra loro, così come rabbia e disgusto. I nostri volti sono diventati sempre più imperscrutabili.
Questo è quello che sostengono i ricercatori della università di Glasgow che hanno fatto un esperimento, pubblicato su Current Biology.
Il movimento degli occhi, l’arricciamento del naso, le rughe di espressione del viso non distinguono più in modo univoco cosa si sta provando, in quanto con i flussi migratori e i cambiamenti culturali si è verificato un rimescolato delle carte dei 42 muscoli facciali che si muovono in modo indipendente per esprimere le emozioni alterando il numero, la varietà e la forme d’espressione. In questo caos i nostri occhi dovranno adattarsi nell’interpretare i segnali che i volti ci mandano.

di Annalisa Panetta

Leave a Reply