Le agevolazioni 2016 per i disabili

Durante lo scorso mese di gennaio, l’Agenzia delle Entrate, ha rilasciato un documento riassuntivo delle agevolazioni fiscali alle quali il contribuente con disabilità e/o i propri famigliari hanno diritto ad accedere.
Molte le aree toccate dai vari provvedimenti del Governo che tuttavia per il 2016 si sostanziano in due macro-aree: la proroga per il 2016 per la maggiore detrazione Irpef per l’eliminazione delle barriere architettoniche; l’agevolazione per l’acquisto dell’automobile.
Per quanto riguarda l’eliminazione o l’abbattimento delle barriere architettoniche (installazione di ascensori e montacarichi, lavori tecnologici per la mobilità interna ed esterna, …) la quota di detrazione Irpef è pari al 50% su una spesa sostenuta pari ad un massimo di euro 96.000. La detrazione Irpef potrà essere riconosciuta se la spesa è stata sostenuta tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2016. Dal 1° gennaio 2017, su un importo massimo di euro 48.000, sarà invece riconosciuta una detrazione del 36%.
L’agevolazione sull’acquisto dell’automobile, è sempre riferita alla persona disabile oppure ad un famigliare che fiscalmente la considera a carico. L’agevolazione in parola, consiste nell’applicazione dell’Iva sull’acquisto al 4%, piuttosto che al 22%, e contestualmente l’applicazione di una detrazione dall’Irpef del 19%. Attenzione però, che, il costo massimo del veicolo dovrà essere pari ad euro 18.075,99. Il provvedimento è applicabile anche sulle riparazioni (spese di) o sugli adattamenti realizzati sulle autovetture per persone con disabilità. A tali agevolazioni andrà quindi associata l’esenzione per il pagamento del bollo, qualora ne ricorrano i necessari requisiti, tra cui la cilindrata.

di Donatella Carriera

 

Leave a Reply