Lavoro e Social. Curare la privacy del profilo

Non è materia riservata a esperti di social media, poiché chiunque abbia un profilo social dovrebbe interessarsi della propria web-reputation. 

Ovvero la vostra immagine pubblica. Una ricerca tutta italiana (finalmente) firmata Adecco e Università Cattolica di Milano, ha mostrato che il 35% dei reclutatori ha escluso i candidati dalla selezione a causa del loro profilo social. Su tutti chiaramente lui, Facebook. Il 67% analizza i collegamenti dei potenziali candidati, (amici o pagine) il 57,3% banalmente i contenuti postati (foto e commenti), il 75,5% controlla la coerenza fra il curriculum inviato e i dati inseriti sul vostro profilo. l’80% dei candidati e il 64% dei recruiter utilizzano il web come piattaforma principale del proprio lavoro di ricerca e selezione. Insomma, fate in modo che tra un SI o NO dell’azienda valutatrice, non ci sia una vostra foto dell’addio al celibato di un amico. In ultimo, non sottovalutate il vostro indirizzo mail, marco.pokem90@… non è il modo migliore di presentarvi anche se avete ottenuto una laura con Lode.

di Valerio Lofoco  

Leave a Reply