Glicemia bassa? Litigio in corso

Quando il glucosio nel sangue si abbassa si é irascibili e la perdita di autocontrollo. Quanto emerge da uno studio condotto da un equipe di psicologi della Ohio State University, pubblicato sui “Proceedings of the National Academy of Sciences”.

Quando il livello di glucosio scende due sono le conseguenze, la difficoltà a concentrarsi ed é influenzata la capacità di regolare le emozioni e frenare gli impulsi. É stata sottolineata dagli autori l’espressione idiomatica hangry, fusione di hungry (affamato) e angry (arrabbiato), per indicare chi perde le staffe per la fame.
Alla base di tale meccanismo regolatore delle emozioni e dei livelli di glucosio nel sangue sta la capacità di ‘autocontrollo’, la quale richiede un’attiva di sintesi di neurotrasmettitori, che a sua volta esige una quantità di energia fornita dal glucosio: il cervello consuma circa il 20 per cento delle calorie.
La ricerca condotta da Brad J. Bushman e colleghi indaga i bassi livelli di glucosio correlati a difficoltà di coppia e nello specifico sullo scatenarsi di episodi di aggressività e violenza.
I ricercatori hanno selezionato 107 coppie che per 21 giorni hanno misurato ogni sera la loro glicemia e, al contempo, inserire in una bambola voodoo un certo numero di spilli (da 0 a 51) in base al livello di rabbia che provavano nei confronti del partner.
“Prima di affrontare una discussione impegnativa con il partner, assicuratevi di non essere affamati”, ha concluso Bushman. Tale consiglio eviterebbe una serie di disequilibri: emotivi e glicemici.

di Sofia Diana

Leave a Reply