A noi lo sport non piace proprio

A me sicuramente no. Dai risultati dell’ultima indagine Eurobarometro sullo sport e l’attività fisica, ho scoperto che non solo la maggior parte degli europei la pensa come me, ma addirittura potrei considerarmi una sportiva, rispetto alla media europea. Per intenderci: il 59% dei cittadini dell’Unione europea non fa mai esercizio fisico (non necessariamente sport) e nel restante 41% l’indagine fa rientrare tutti quelli che fanno esercizio fisico almeno una volta alla settimana. La ripartizione geografica ci vede sempre nel fanalino di coda dell’Unione, con i Paesi del nord nel solito fastidioso ruolo di secchioni: circa il 70% degli intervistati in Svezia praticano sport almeno una volta a settimana superando di poco la Danimarca (68%) e la Finlandia (66%) seguita dai Paesi Bassi (58%) e dal Lussemburgo (54%); noi rientriamo tra i meno sportivi (ben il 60% degli intervistati non fa mai esercizio fisico) ma c’è chi ha un’avversione ben superiore alla nostra, come la Bulgaria (78%), seguita da Malta (75%), dal Portogallo (64%), dalla Romania (60%).
Non si è ben capito che cosa si intenda per esercizio fisico, non credo proprio ci si riferisca al salire a piedi due piani di scale o portare in giro il cane, quasi sicuramente è escluso il tragitto a piedi dall’auto al posto da raggiungere, altrimenti noi romani saremmo tutti supersportivi.
Ovviamente i commissari UE sono molto preoccupati per questa indolenza generalizzata (dall’alto del mio sport due volte la settimana, un piano di scale per ben 8 volte al giorno e quasi un chilometro a piedi per recuperare la macchina potrei quasi considerare tutti dei lavativi), ricordando che praticare sport e attività fisica è “essenziale non soltanto per la salute, il benessere e l’integrazione degli individui, ma anche per i notevoli costi economici legati all’inattività fisica.” Per questo motivo, tra le varie iniziative p3r dare attuazione alla raccomandazione del Consiglio sull’attività fisica salutare, stanno pensando anche di erogare finanziamenti per iniziative transnazionali a promozione dello sport e dell’attività fisica.

di Raffaela Neri

Leave a Reply