2009 ANNO NERO PER I VEICOLI COMMERCIALI

Il 2009 è stato un anno nero per i veicoli commerciali. L’Unrae in una nota  ha sottolineato che nei dodici mesi appena trascorsi il mercato ha archiviato una profonda flessione, pari al -21,5% nonostante a dicembre, con 19.141 consegne, si sia registrato un andamento molto vicino a quello del 2008 (solo uno 0,8% in meno dovuto al confronto con un dicembre 2008 già fortemente negativo). Il risultato del 2009 ha confermato la previsione espressa in più occasioni di 180.000 consegne, attestandosi esattamente a 181.243 unità, circa 50.000 vendite in meno rispetto alle 230.918 dello scorso anno. Gli incentivi alla rottamazione, come già da diverso tempo manifestato dagli operatori, da soli non hanno prodotto i risultati sperati”. Secondo il presidente Loris Casadei è urgente agire sul piano della fiscalità intervenendo con un provvedimento da molto tempo auspicato dalle Associazioni del settore, quale l’inserimento dei veicoli commerciali fra i beni strumentali oggetto della Tremontiter, misura che in passato ha già dato ampia dimostrazione di sostegno al mercato, ben oltre la sua durata. In questo quadro fortemente negativo – ha aggiunto Casadei – va evidenziato l`andamento delle Case estere, che in dicembre (per il secondo mese consecutivo) hanno registrato una crescita superiore al 7%, portando l`intero anno a contenere la flessione al 16,8%. Ciò ha consentito a queste ultime di guadagnare nel 2009 quasi tre punti di quota di mercato, dal 46,2% dello scorso anno al 49% di quello appena concluso. Dall’analisi per segmento, nell’anno 2009 si evidenzia una flessione generalizzata, eccezion fatta per le furgonette che registrano una leggera crescita dell`1,4%.

Leave a Reply