Roma e le aggressioni razziste sugli autobus: presa la banda Stampa
Editoria - Numero 503
Scritto da Francesco Maiolo   
Martedì 02 Aprile 2019 00:00

 

Creavano il terrore tra i passeggeri stranieri che si trovavano sui mezzi pubblici in transito nella periferia est della Capitale. Una gang di minorenni, tre per la precisione, si presentava in gruppo per accerchiare una persona straniera e dopo averla insultata scattava l’aggressione con calci, pugni e ginocchiate.
Due dei tre erano italiani e uno rumeno, tutti e tre minorenni e con precedenti penali.

Identificati dalla Stazione dei Carabinieri di Roma Tor Bella Monaca dopo giorni di indagini a seguito di un violento pestaggio subìto da un cittadino del Bangladesh di 41 anni lo scorso 13 marzo.
L’uomo stava viaggiando a bordo di un bus della linea 056 quando è stato violentemente aggredito procurandogli la rottura del setto nasale e 20 giorni di prognosi.
Tutta la scena è stata registrata dalle telecamere di sorveglianza installate sui bus grazie alle quali, i Carabinieri sono riusciti a identificare i tre, dopo la denuncia della vittima. Nel corso degli accertamenti svolti dai Carabinieri è emerso che gli stessi 3 giovani si sono resi responsabili di altre tre aggressioni.
La Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni ha chiesto ed ottenuto dal G.I.P. la misura cautelare.

Di Francesco Maiolo

 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.