Tentata rapina in una periferia romana Stampa
Editoria - Numero 499
Scritto da Francesco Maiolo   
Martedì 05 Marzo 2019 13:21

Aggressione, tentata rapina, un colpo di pistola e un ferito. È ciò che è acceduto nella folle mattinata tra Porta Furba e Quadraro in una delle periferie di Roma che racconta una tragedia sfiorata.
Intorno alle 12 di lunedì 4 marzo un rapinatore mascherato ha accidentalmente esploso un colpo di pistola ferendo un uomo 56enne: la vittima era su di uno scooter e stava facendo rifornimento di benzina mentre arriva il rapinatore con il volto coperto da un caso con sotto il passamontagna puntando allo scooter. I testimoni affermano: “I due stavano lottando, l'uomo non voleva lasciare al ladro il suo scooter”. Dopo lo sparo i testimoni dicono di aver “visto quell’uomo accasciarsi”. Per fortuna lo sparo ha colpito di striscio l’uomo tra il collo e la spalla.
Il colpo poi si è conficcato tra le lamiere di una Fiat Panda parcheggiata distruggendo il vetro e parte del cruscotto, illesa l’anziana 95enne che era dentro.
Dopo aver sparato il malvivente non si è dato per vinto ed ha rubato una Volkswagen Up di una autoscuola in cui c’erano l’istruttore ed una allieva, i quali alle minacce con la pistola sono scesi senza opporre resistenza.
Mentre il rapinatore fuggiva in direzione Garbatella sono stati chiamati i soccorsi.
L’auto è stata poi ritrovata grazie all’impianto gps ma è sotto sequestro per eventuali indizi o tracce del dna dell’uomo.
Gli inquirenti indagano, senza escludere un ipotetico collegamento con una rapina avvenuta prima in un supermercato di Arco di Travertino.

Di Francesco Maiolo

 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.