Obbligo di segnalazione univoca ed adeguata della presenza di sistemi elettronici di rilevamento della velocità Stampa
Consumatori - Consumatori
Scritto da Antonio Formiconi   
Martedì 15 Aprile 2014 10:56
La Suprema Corte di Cassazione, Sez. I Civile, con ordinanza del 7 febbraio 2014, depositata il 14 marzo 2014, n. 5997 ha stabilito che la Pubblica Amministrazione proprietaria della strada è tenuta a dare idonea informazione, con l’apposizione “in loco” di cartelli indicanti la presenza di “autovelox”, dell’installazione e della conseguente utilizzazione dei dispositivi di rilevamento elettronico della velocità, configurandosi, in difetto, l’illegittimità del verbale di contestazione.
Ne consegue-precisa la Suprema Corte-che deve anche essere specificato il carattere temporaneo o permanente della postazione di controllo per il rilevamento elettronico della velocità, proprio al fine di porre il ricorrente od il cittadino nella condizione di valutare la legittimità o meno dell’accertamento eseguito in relazione agli adempimenti normativi e regolamentari.

dell'Avv. Antonio Formiconi
 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.