Il PROGETTO “FILIERA CORTA” NEL LAZIO PER PROMUOVERE FARMER'S MARKET, GRUPPI DI ACQUISTO E LA VENDITA DIRETTA IN FATTORI Stampa
Lunedì 03 Maggio 2010 10:16
Ha preso il via il Progetto denominato “la Regione Lazio per il Cittadino Consumatore”, un’iniziativa realizzata con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico erogati tramite la Regione Lazio e portata avanti sul territorio regionale da tre Associazioni:, Ass. “Centogiovani”, PrimoConsumo e AIRP onlus, con il supporto scientifico di CURSA e Ass. Mondivivo.
Scopo del Progetto è quello di promuovere nel Lazio la filiera corta agroalimentare, la quale prevede un percorso più breve per gli alimenti dal “campo” alla “tavola”. Questo è possibile riducendo o eliminando i vari passaggi intermedi di trasformazione industriale e distribuzione commerciale che stanno tradizionalmente tra produttore e consumatore.
Diverse le tipologie di filiera corta oggetto dell’iniziativa: tra queste i “farmer’s market”, i mercati del contadino, nei quali l’agricoltore porta i propri prodotti in un mercato vicino all’azienda, allestisce un suo stand e vende direttamente ai consumatori; i “gruppi di acquisto”, cioè gruppi di consumatori che anziché comprare singolarmente dai produttori fanno un acquisto collettivo di prodotti beneficiando così di una riduzione di prezzo; la vendita in fattoria, dove l’agricoltore apre uno spaccio per la vendita diretta delle proprie produzioni.
Frutta, ortaggi, latte, latticini, vino, miele, pasta sono tra i prodotti che il consumatore può trovare nei mercatini o direttamente “sul campo”, all’insegna della freschezza, della qualità e della stagionalità.

 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.