LA FILIERA CORTA, CONTRIBUTI E INCENTIVI DELLA REGIONE LAZIO IN FAVORE DEI PRODUTTORI AGRICOLI E DEI CONSUMATORI Stampa
Mercoledì 05 Maggio 2010 10:19
La Regione Lazio è tra le regioni italiane che ha varato una legge sulle filiere corte. La Legge regionale n° 29 del 24 dicembre 2008 contiene le “Norme sull’organizzazione di produttori agricoli, sugli accordi regionali per l’integrazione delle filiere e sulle filiere corte”, favorisce la filiera corta con contributi e incentivi  a vantaggio di produttori e consumatori.
In particolare la Legge prevede contributi per gli investimenti delle imprese agricole che vogliono allestire spazi dentro o fuori l’azienda per la vendita diretta dei propri prodotti, freschi e trasformati, dando priorità alle aziende che offrono prodotti di qualità, certificati e biologici; incoraggia i produttori ad associarsi in gruppi di offerta e prevede finanziamenti a supporto della loro attività; promuove la formazione dei gruppi di acquisto e prevede una rete informativa regionale attraverso la quale questi gruppi vengono a conoscenza dei gruppi di offerta (iscritti in apposito elenco regionale) e dei loro prodotti con relativi prezzi. La Regione Lazio inoltre favorisce la partecipazione delle imprese ad eventi promozionali per valorizzare i loro prodotti.

 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.