Roma, iniziata la raccolta di adesioni per la richiesta di risarcimento collettivo per i danni subiti a causa delle buche stradali Stampa
Consumatori - Consumatori
Scritto da Manuel Diana   
Mercoledì 26 Marzo 2014 17:57
A seguito delle numerosissime segnalazioni, denunce e danni subiti, l’Associazione prende carico del mandato dei molti consumatori impegnandosi a richiedere un risarcimento collettivo al Comune di Roma per i danni subiti a persone e/o cose a causa del dissesto del manto stradale.
Il Comune, ai sensi dell’art. 2051 del C.C., è responsabile per i danni subiti dagli utenti dei beni demaniali, disposto che oltre a specificare la responsabilità del Comune in caso di danni rende lo stesso colpevole della cattiva manutenzione del bene stesso.  Da cui si evince che oltre ad avere una responsabilità risarcitoria a seguito di danno, lo stesso Comune ha in carico anche la responsabilità di mantenere le strade in condizioni ottimali ed evitare spiacevoli inconvenienti.
Mentre per anni si era  ritenuto che la dimensione estesa della rete stradale in custodia fosse sufficiente a configurare il “caso fortuito”e ad esonerare il Comune, oggi si assiste ad una inversione di rotta. La Cassazione ha infatti sancito che il Comune ha quasi sempre una sua responsabilità.
Gli ultimi mesi, caratterizzati dal forte maltempo e dell’incuria del manto stradale, ci hanno consegnato una città in condizioni disastrose, in cui giornalmente i cittadini devono fare lo “slalom” tra le varie insidie come se si trovassero in un gioco per console. A differenza di quest’ultimo, nel momento in cui si sbaglia e si prende una buca, non si può riniziare la partita bensì si devono fare i conti con i danni al mezzo e alla persona. 
La situazione sembra aver raggiunto un punto di  non ritorno determinando giornalmente il rischio di incolumità dei cittadini consumatori, alla luce di ciò l’Associazione sta procedendo in questi giorni al tesseramento dei cittadini vittime di incidenti causati dalle cattive condizioni del manto stradale ed alla raccolta ed esame della documentazione relativa ai danni subiti.
Valutato quindi il nesso di causalità tra il sinistro  e le cattive condizioni del manto stradale, ed accertata la presenza di idonea documentazione comprovante  i danni subiti e le spese sostenute per la riparazione del mezzo, si procederà all’inserimento della vittima del sinistro tra i partecipanti al ricorso collettivo.
Si invitavano pertanto le persone interessate a contattare la segreteria dell’Associazione al numero 06 6631859 per un appuntamento al fine di sottoporre all’Ufficio Legale la documentazione in proprio possesso.
 
di Manuel Diana
con la consulenza legale dell’Avv. Tina Sanitate
 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.