ATAC prende in carico la denuncia dell’Associazione in merito all’illegittimità delle le sanzioni fatte degli ausiliari del traffico Stampa
Consumatori - Consumatori
Scritto da Manuel Diana   
Venerdì 24 Gennaio 2014 15:29
A seguito della diffida nei confronti di ATAC S.p.A, quest'ultima ha risposto fornendo alcune spiegazioni in relazione all’illegittimità delle le sanzioni effettuate degli ausiliari del traffico una volta scaduto il parcheggio, compito derivante dal suo incarico di gestore del servizio di sosta a pagamento istituito da Roma Capitale tramite un Contratto di Servizio.
Secondo quanto riportato nella risposta alla diffida, l’azienda “eleva sanzioni amministrative secondo le direttive impartite dall’Amministrazione Capitolina a cui spettano le funzioni di indirizzo e controllo sulla mobilità”. Fin qui nulla di nuovo, se non il passare la palla all’amministrazione capitolina, difatti solo successivamente viene specificato che alla luce di quanto denunciato dall’Associazione e dei compiti propri “ATAC, ritenendo imprescindibile affrontare il tema, per altro assai dibattuto, dell’illegittimità di un procedimento sanzionatorio unitamente al titolare delle politiche della mobilità nonché titolare dello stesso processo sanzionatorio, ha avviato ogni azione necessaria alla definizione della problematica sollevata da codesta Associazione ponendola all’attenzione dei Dipartimenti competenti di Roma Capitale”. 
Illegittimità dell’operato, a tal punto, riconosciuta anche dall’azienda stessa che conclude affermando che “sta provvedendo a richiedere un incontro con il Dipartimento Risorse Economiche – U.O. Contravvenzioni di Roma Capitale per valutare le indicazioni del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture con l’obiettivo di addivenire a una soluzione che consenta al personale aziendale di svolgere il proprio incarico nella piena legittimità normativa”.
A tal proposito ATAC  renderà l’Associazione partecipe di ogni decisione presa sulla questione. in modo che la stessa Associazione possa informare gli automobilisti e proseguire il suo continuo monitoraggio dei problemi della mobilità.
Inoltre per tutti coloro  che, vittime di un torto, si rivolgeranno all’associazione verrà fornita attività di tutela e rappresentanza  attraverso il proprio Ufficio Legale.
 
di Manuel Diana
con la consulenza legale dell’Avv. Tina Sanitate

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Gennaio 2014 15:54
 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.