Rifiuti, firmato il contratto per lo smaltimento tra Lazio Ambiente e la Rida Ambiente Stampa
Scritto da Francesco Maiolo   
Martedì 18 Dicembre 2018 00:00

 

Dopo il rogo al Tmb Salario, è stato firmato il contatto per i rifiuti tra Lazio Ambiente (la società della Regione Lazio proprietaria del termovalorizzatore di Colleferro e della vicina discarica di Colle Fagiolara) e la Rida Ambiente di Aprilia.
È questo secondo il Campidoglio il primo passo da fare per risolvere l’imminente emergenza rifiuti, aggravata dal picco previsto proprio nelle feste di Natale.
Nella riunione di stamattina, Rida si è detta disponibile a ricevere nei suoi impianti un totale di 400 tonnellate al giorno di rifiuti da Roma, attualmente sono 100 le tonnellate portate ad Aprilia a cui se ne aggiungono 300 autorizzate oggi. Sui costi ci sarà una trattativa privata tra Ama e Rida.

Insieme ad Aprilia, Ama dovrebbe conferire le 800 tonnellate di spazzatura al giorno, che fino all'incendio della scorsa settimana erano trattate nel Tmb Salario, anche in provincia di Viterbo, a Colfelice e nel tritovagliatore di Ostia.
In questo modo il Campidoglio sta tentando di far fronte alla crisi senza che si ricorra al commissariamento.
Per far fronte alla crisi dei cassonetti stracolmi di questi giorni sempre che il Campidoglio abbia anche scritto alla Regione Abruzzo chiedendo di accogliere, da gennaio 2019, i rifiuti che venivano trattati nell'impianto Tmb Salario e che la richiesta sia stata confermata dalla Regione Abruzzo.

Di Francesco Maiolo

 

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie potete leggere la nostra politica in materia di cookie privacy policy.

Accetto l'uso dei cookie per questo sito.